Terza Categoria Roma D, Spartak Lidense 2-1 Lucky Junior

Poco gioco, lanci lunghi e un gol frutto di una clamorosa disattenzione che chiude i conti di una partita nervosa e mai decollata davvero. E’ la fotografia del match disputato tra Spartk Lidense e Lucky Junior sul campo del Centro Giano di Acilia. Arrivano così i primi tre punti in campionato per lo Spartak, che festeggia in casa il colpaccio contro i secondi in classifica del girone D. Per trenta minuti, le due formazioni si studiano senza affondare mai davvero sull’acceleratore. Il primo gol arriva intorno al trentesimo minuto, quando i padroni di casa sfruttano al meglio una disattenzione difensiva dei ragazzi di mister Lombardi. Pochi minuto dopo, la panchina gialloblu esulta per la rete del momentaneo pareggio, ma la marcatura viene annullata per un fuorigioco quantomeno dubbio. I primi quarantacinque minuti non regalano altre emozioni, fatta eccezione per qualche fallaccio di troppo e un ingiustificato nervosismo sul terreno di gioco. Nella ripresa la Lucky Junior sembra rientrare in campo più determinata, ma non risulta mai veramente pericolosa al cospetto del portiere lidense. Lo Spartak si difende, cercando di tenere duro con tutti gli uomini dietro la linea del pallone, ma al novantesimo subisce giustamente il pareggio di D’Alessio, imbeccato da un colpo di tacco al volo di Fortini. Pallonetto ed equilibrio ristabilito. I gialloblu, a questo punto, dovrebbero semplicemente gestire il risultato, ma un infortunio causato dalla fretta e dalla voglia di ribaltare completamente le sorti dell’incontro, finisce per punire oltremodo gli ospiti. Fabber prende la palla per battere una rimessa laterale, discute con il portiere (Silvestri, in sostituzione del titolare Viola) e mentre l’estremo difensore è girato di spalle lancia la palla verso la porta. Un’incomprensione che la punta dello Spartak sfrutta a meraviglia, raccogliendo la sfera e siglando il gol della vittoria.

Rispondi