Real Gavignano 4-0 Lucky Junior, il Pagellone del Bellugi

Galante sprovveduto, Viola limita i danni. Bellucci sorprende da difensore centrale. Armeni gladiatore, Zeppieri fuori giri.

TABELLINO

REAL GAVIGNANO: SPOSI, OSENI (DAL 61’ DEL MONTE), POLIDORI (DAL 54’ SALVI), CERBARA M., FILIPPI, CANALI, GRATISSI, FIOCCO, PIETRANGELI, BAIOCCHI (DAL 68’ GIORGIO), FERRARI (DAL 46’ BARLETTA). PANCHINA: ERGASTI, D’ERAMO. ALLENATORE: CERBARA V.

LUCKY JUNIOR: VIOLA, BELLUCCI, NULLI (DAL 46’ FORTINI), CAMMARATA, STEFANINI, CICCHETTI, PAOLI, ARMENI, GALANTE, TUZZI, ZEPPIERI (DAL 59’ SCARCELLI). ALLENATORE: DE LUCA.

MARCATORI: 3’ E 28’ FERRARI, 65’ FIOCCO, 80’ GIORGIO

AMMONITI: VIOLA, GRATISSI, CANALI.

ESPULSO: GALANTE

PAGELLONE

VIOLA 6,5 – Limita i danni con una prestazione superlativa. Nel secondo tempo è miracoloso in almeno due occasioni. LUCIDO

BELLUCCI 6,5– Dopo una prima parte di gara anonima ripaga la prestazione con una strepitosa gara da centrale difensivo, ruolo nel quale non aveva praticamente mai giocato prima. Le sue urla e i suoi suggerimenti “trapattoniani” riecheggiano in campo come un canto delle sirene guidando i compagni ed invitandoli a non mollare. Gioca con una rabbia tale che sembra si stia giocando lo scudetto e pur non essendo dotato dello “sprint” se la cava con esperienza e tanto cuore. PORTABANDIERA

NULLI 6 – Buona prestazione in un ruolo non suo ma si fa male all’ultimo scatto prima del duplice fischio di metà gara ed è costretto, anche lui, ad alzare bandiera bianca. CRISTALLO DI BOEMIA

DAL 46’ FORTINI 5,5 – Con il suo ingresso la squadra trova un punto di riferimento in avanti. Si divora il gol della bandiera nel finale di partita con un destro “zappato” che finisce docile tra le mani del portiere. CONTADINO

CAMMARATA 6 – Si conferma ancora una volta come uno dei migliori giocatori della squadra. Oltre a svolgere il consueto lavoro sporco da difensore navigato, appena può, si lancia anche in avanti palla al piede fornendo supporto e superiorità numerica alla fase offensiva. CEMENTO ARMATO

STEFANINI 5,5 – Con Galante sotto la doccia anzitempo è lui l’indiziato numero uno a dover dare una scossa alla farraginosa manovra della Lucky. Ci mette parecchio a carburare e riesce ad esprimersi solamente nella seconda frazione di gara. A volte si fida troppo dei sui mezzi, azzardando dribbling in zone di campo rischiose, offrendo il fianco, in un paio di occasioni, a pericolosi contropiedi. PISTONE

CICCHETTI 5,5 – Gioca da infortunato tutta la seconda parte di gara, mostrando un grande attaccamento alla causa. Avrà anche sbagliato movimenti, passaggi, marcature ma non ha mai mollato, soffrendo e sfoderando quella grinta che gli viene sempre rimproverato di non avere. LEONCINO

PAOLI 6 – Prestazione diligente e tatticamente preziosa. Si piazza davanti alla difensa cercando di dar man forte all’inedito pacchetto difensivo, svolgendo anche un buon lavoro di raccordo con gli altri reparti. Con una staffilata dalla distanza per poco non piazza l’eurogol ma l’attento portiere avversario blocca con sicurezza. GENEROSO

ARMENI 6 – Combatte sulla mediana con tutte le sue forze manco fosse l’ultimo samurai. Un’altra partita da giocatore, senza acuti, ma di grande sostanza. KATSUMOTO

GALANTE 4 – Timbra il cartellino ma stavolta è solo quello dell’arbitro. Lascia la squadra in inferiorità numerica dopo neanche un quarto d’ora, con una doppia ammonizione evitabile ed un nervosismo che non fa parte del suo essere. PIRANDELLIANO

TUZZI 5,5 – Tanta buona volontà e voglia di fare ma il gol pappato nel primo tempo pesa come un macigno sul giudizio finale. Gli arrivano pochi palloni, sporchi e complicati, ma riesce a trasformarli spesso in occasioni pericolose grazie al suo dribbling ubriacante. VIVACE

ZEPPIERI 5 – La fascia da capitano forse lo inibisce troppo e fornisce una prestazione anonima. Con l’uscita di Galante viene spostato sulla fascia destra dove non riesce a trovare quasi mia lo spazio ed i tempi giusti per le giocate. UNDER PRESSURE

DAL 59’ SCARCELLI 6 – Debutta in una partita complicatissima con grande personalità. Il dribbling secco e la rapidità di gambe gli permetto di muoversi in spazi stretti provocando diversi grattacapi ed andando anche vicino al gol. Se i presupposti sono questi e riuscirà a mantenere i nervi saldi sarà un’arma importante per il proseguo della stagione. KINDER SOPRESA

DE LUCA 6 – Sostituisce il Mister in carica Lombardi bloccato anche lui a casa per problemi di salute. Con le tante assenze era dura schierare una formazione equilibrata e forse il cambio iniziale di modulo (difesa a tre) ha giovato, togliendo ulteriori sicurezze alla squadra. I ragazzi non hanno comunque mai mollato nonostante le difficoltà, l’inferiorità numerica ed i tanti giocatori fuori ruolo, giocando un buon secondo tempo.

FUORI DAL CAMPO 7 – In tribuna per noi il solo Valerio Clemente (infortunato) ed il fedelissimo Stefanini “Senior”, presenza fissa sia in casa che in trasferta! Per il resto il pubblico di casa era numeroso e rumoroso! Un grazie finale al Real Gavignano per il terzo tempo a base di salsicce e birra! KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi