Lucky Junior 8-0 Olimpus Olgiata, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO

LUCKY JUNIOR: VIOLA, CLEMENTE, PAZIENZA, TERRIBILI, ORSOLINI, BELLUCCI (DAL 63’ TUZZI), CAMMARATA, ARMENI (DAL 33’ MONDERNA), GALANTE (DAL 66’ FRAU), DI TOMMASO (C), D’ALESSIO (DAL 50’ CUGINI). ALLENATORE: LOMBARDI.

OLIMPUS OLGIATA: AGNOLOZZI, ROCCHEGIANI, BONFA’, VELUTHEDATHU, GALLI, NARDACCHIONE, POPPI, CAIAZZA, TORTOLANI (DAL 68’ ZINNANTI), CALIGIURI, LO VETRO (C). PANCHINA: SARROCCHI, CIANFARANI. ALLENATORE: PECORELLA.

MARCATORI: 3’, 13’ e 30’ DI TOMMASO, 24’ D’ALESSIO, 40’ BELLUCCI, 53’ MONDERNA (R), 65’ GALANTE.

PAGELLONE

VIOLA 7 – Nonostante il risultato così tondo è stato molto bravo a rimanere concentrato, confermandosi ancora una volta tra i migliori in campo e forse della categoria. Quando la difesa non ci arriva ci pensa lui con le sue sante manone. Migliorato in tutto anche e soprattutto nella comunicazione con i compagni, fondamentale per un portiere. LA FORTEZZA VOLANTE

CLEMENTE 6,5 – Rientra da titolare dopo un eternità con una maglia pesante sulle spalle. La numero 2, quella del primo gol di Bellucci e che probabilmente verrà ritirata a fine stagione! Si fa trovare decisamente pronto, molto bene in copertura, un pochino farraginoso nelle traiettorie e nel tempo della giocata. L’APOSTOLO

PAZIENZA 7,5 – Arriva incriccato al campo come un operaio di miniera dopo una giornata di lavoro. Tutto faceva pensare ad un forfait dell’ultimo secondo ma stringe i denti e va in campo dall’inizio. Non giocava da un po’ e dopo i primi minuti di “assestamento” ritrova la sua consueta esuberanza fisica. Anticipa e sparacchia via senza troppo fronzoli. Trova anche la gioia del primo gol con la Lucky, mettendo in rete col piattone un cross basso e tagliato di D’Alessio da calcio d’angolo. PORTA LE PASTARELLE… SENZA SVAGA’!

TERRIBILI 7 – Ha trovato (speriamo!) un suo equilibrio che gli permette di giocare con una certa tranquillità. Gioca d’esperienza e di testa è stato come sempre molto bravo anche se ogni tanto sbagliava il tempo ma ha trovato un Pazienza alle sue spalle sempre pronto a rimediare. Tenta molte (forse troppe) volte la giocata personale da ultimo uomo, ma era questa la partita giusta per provarci. LA DIGA

ORSOLINI 7 – Solita macchina da guerra della fascia. Difende con grande personalità e riparte palla al piede che è un piacere. Nella seconda parte di gara, a risultato già acquisito, prova la sgroppata personale scartando avversari come birilli ma il momento del suo gol non è ancora arrivato. Come l’anno scorso è un crescendo il suo finale di stagione. TELEPASS

BELLUCCI 7,5 – Riproposto titolare dopo la bella prova con gol di domenica scorsa contro la Spartak Lidense, ripaga la fiducia del mister con l’assist per il primo gol di Di Tommaso e con una altra rete, quella del 5-0. Anche stavolta col piattone ma di sinistro. Concentrato, determinato e cattivo agonisticamente sembra un altro giocatore rispetto a prima. A QUALCUNO PIACE CALVO

DAL 63’ TUZZI 6 – Dopo una settimana di influenza non si poteva certo chiedere qualcosa in più. Presidia la fascia con diligenza ed applicazione tattica. SCOLASTICO

CAMMARATA 6,5 – Leggermente sottotono rispetto al solito, bada a fare il suo dovere senza strafare. Col suo passo compassato e ciondolante, quasi soporifero, fa girare la squadra che è un piacere. A volte viene anche triplicato ma la palla sparisce e ricompare, come per magia, dove vuole lui. OROLOGIO A CUCU’

ARMENI 6 – La sua partita dura solo una mezz’ora a causa di una pallonata sulla nuca che gli crea un po’ di problemi. Visto che era anche diffidato il Mister decide di non rischiare e chiama il cambio. HEADSHOTTATO

DAL 33’ MONDERNA 6,5 – Ancora un po’ troppo macchinoso nelle movenze fatica un pochino a trovare spazio tra i giovani e veloci giocatori avversari. Ha il merito di procurarsi e di realizzare il calcio di rigore che gli regala la sua seconda gioia personale ed il 7-0 sul tabellino della gara. BARCOLLO MA NON MOLLO

GALANTE 8,5 – Imprendibile, questo è l’aggettivo giusto per descrivere la sua partita. Un vero incubo che il “povero” terzino dalla sua parte si porterà dietro per parecchio tempo. Lo salta con una facilità disarmante ma soprattutto si trovare sempre pronto con il tempo giusto dell’inserimento. Alla fine chiuderà con ben 3 assist gol per i compagni. Un minuto prima di uscire conclude la sua magnifica gara con un gol pazzesco, un colpo da biliardo da posizione quasi impossibile. Tutto defilato sulla sinistra spara un rasoterra in diagonale sul secondo palo, che gonfia la rete proprio dopo aver sbattuto sulla base del palo. FANTAGHIRO’

DAL 66’ FRAU 6,5 – Convocato all’ultimo secondo si va trovare pronto. Entra benissimo in partita in un ruolo, quello di esterno alto, nel quale sembra trovarsi molto a suo agio. Sfiora l’eurogol nel finale di partita con un tiro incredibile da casa sua che per poco non si infila nell’angolino. Molto bene anche l’affiatamento con Clemente sulla fascia. PRONTO INTERVENTO

DI TOMMASO 9 – Che dire ancora. Gioca mezz’ora da prima punta ed infila la porta per ben tre volte. Tutte reti da attaccante di razza, quello che ti risolve le partite da solo se serve. Se la squadra va bene il merito è anche suo, che sembra aver trovato la cosa più importante per una punta: il fiuto del gol. Lo sente nell’aria, lo fiuta come fanno i predatori. Sa dove mettersi e sa come colpire. Spostato in mezzo al campo ha messo muscoli ma anche cervello, giocando sicuramente una delle sue migliore partite. Sta diventando uno dei leader indiscussi di questa squadra dentro e fuori dal campo. SENTENZA

D’ALESSIO 7 – Ritorno col botto per il Gabriellino dopo un paio di partite di assenza. Dopo qualche fuorigioco di troppo (da migliorare) finalmente trova il tempo giusto e, solo davanti al portiere, non ha problemi a beffarlo con un preciso pallonetto. Corre tanto e lo fa sempre con grinta e coraggio ed anche a risultato ampiamente acquisito cerca con insistenza il gol e la giocata per il compagno. LA FRECCIA

DAL 50’ CUGINI 6 – Impegno, corsa e tanta voglia di fare per il giovane esterno della Lucky. Una volta che avrà trovato il suo “karma” calcistico potrà togliersi, sicuramente, qualche soddisfazione. FRIZZANTE

LOMBARDI 8: Otto, come i gol fatti dalla sua Lucky. Una squadra che sembra rigenerata nel corpo e nello spirito dopo i primi due mesi dell’anno molto complicati. La squadra gioca, si diverte e soprattutto non molla mai, cercando di interpretare ogni minuto della partita come fosse quello di una finale. I numeri parlano da soli: nelle ultime 4 partite, 13 gol fatti ed 1 solo subito. Non possono essere certo una casualità.

FUORI DAL CAMPO 10 – Sto diventando ripetitivo ma quest’anno il nostro tifo è qualcosa di eccezionale. Difficilmente su un campo di terza categoria si può trovare un gruppo di persone così appassionate, organizzate e calorose. Solito baccano e cori dal primo all’ultimo minuto che hanno accompagnato la squadra per tutta la durata della partita! KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi