Lucky Junior 5-1 Spartak Lidense, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO

LUCKY JUNIOR: VIOLA, BELLUCCI (DAL 80’ DE LUCA), TERRIBILI, GATTO (C), ORSOLINI, CICCHETTI (DAL 39’ CENCIONI), CAMMARATA (DAL 65’ FABBER), ARMENI, GALANTE, DI TOMMASO (DAL 66’ MONDERNA), CUGINI (DAL 57’ NULLI). ALLENATORE: LOMBARDI.

SPARTAK LIDENSE: MAFTEI, PEROSINI, RICCI, BAIOCCHI, PETRUCCI (DAL 66’ OREFICI), ZOTTOLA (C), DODAJ, PRUCHER, MATANO, GUERZONI, ZUNO.

MARCATORI: 2 DI TOMMASO, 2 GALANTE, BELLUCCI.

AMMONITI: TERRIBILI, FABBER.

PAGELLONE

VIOLA 6,5 – Giornata molto tranquilla per il nostro portierone che però si fa trovare pronto quando serve. Peccato per il gol preso su calcio di rigore nel quale compie quasi la prodezza intuendo la traiettoria del tiro, ma il pallone gli sfiora le dita ed entra. SICUREZZA

BELLUCCI 10 – Le favole, quelle sportive, accadono ogni domenica, basta sapersi trovare al campo giusto al momento giusto. Come dice l’esimio Gianluca Vialli, non c’è nessuna differenza tra giocare una finale di Champions ed una partita di terza categoria. Gli stimoli, la voglia, le sensazioni, i pensieri di un calciatore sono sempre quelli. Per me che ho sognato e sperato di vivere questo momento ogni anno, per me che arrivato a 36 anni avevo quasi perso le speranze di segnare sto maledettissimo primo gol. Dopo 14 anni di militanza nella Lucky. Al pensiero di dovermi ritirare senza neanche un gol, ci avevo fatto quasi il callo su sta cosa. Ma poi succede l’imprevedibile. Poi capita che ti arriva quel pallone nell’area piccola, respinto male dal portiere e prima di colpirlo col piattone, con la porta spalancata, ti passano in mente tante cose. Ho pensato di sbagliare ma un attimo prima di impattare il pallone mi si è acceso un fuoco dentro. Non potevo sbagliare. Scarico sul piattone tutta la mia rabbia, tutti quegli allenamenti, dolori, terapie e sacrifici fatti. Guardo l’arbitro, indica il centrocampo. Cazzo ho fatto gol per davvero!!! L’esultanza, seguita dalle lacrime, la corsa sotto i tifosi e tutti i compagni addosso che quasi mi sento soffocare. Non lo dimenticherò mai. Per la cronaca, oltre al gol, ho sfornato anche un assist perfetto per la bellissima rete di testa dell’1-0 di Di Tommaso e giocato un’ottima partita. Credo una delle mie migliori in assoluto, sbagliando pochissimo. Uscire stremato, felice, e con la standing ovation del mio pubblico, dei ragazzi della mia Lucky non ha prezzo. Grazie a tutti, ancora, veramente. MEMORABILE

DAL 35’ DE LUCA S.V. – Entra da terzino con il compagno Cencioni che si sposta più avanti. Va vicino al gol con una incursione dirompente ma il suo tiro in diagonale sibila alla sinistra del palo lungo. Per il resto solita sicurezza ed esperienza al servizio della squadra. PRONTO ALL’USO

TERRIBILI 7 – Quando gioca con la tranquillità è un difensore affidabile ed arcigno. Di testa è insuperabile ed anche nel corpo a corpo non la manda a dire a nessuno. Ammonito per un brutto, ma necessario, fallo in una ripartenza dello Spartak Lidense. ER TERIBBILE

GATTO 7 – Il capitano ha ritrovato finalmente la sicurezza e gli stimoli giusti. Molto bene in marcatura ma ottimo nel far girare palla da dietro come chiedeva il Mister nel pre-partita. Si fa male al polpaccio, già malandato, quasi subito ma rimane in campo fino alla fine stringendo i denti. CAPITANI CORAGGIOSI

ORSOLINI 7 – Devastante quando parte, una muraglia quando difende. Dalla sua parte la palla non l’hanno veramente mai vista. Strepitose ed arrembanti le sue tante discese palla al piede. La condizione migliora di partita in partita ed il suo finale è stato un crescendo. LA LOCOMOTIVA

CICCHETTI 6 – Dopo neanche dieci minuti di gioco gli prende un coccolone e gioca toccandosi il petto in considerazione (pensavo che me infartavi Cicco…). Abituato all’aria fresca abruzzese, forse  la lieve brezza un po’ “contaminata” di Castello lo ha turbato. Ha comunque stretto i denti per una mezz’ora, prima di chiedere il cambio, andando anche vicino al gol con un bel tiro a giro di sinistro. AFFUMICATO

DAL 39’ CENCIONI 7 – Quando riesce a lanciarsi è come un coltello caldo che si infila nel burro. Una sua azione personale palla al piede di quasi 70 metri per poco non lo porta al gol, un coast to coast fermato proprio all’ultimo secondo dall’intervento di ben due difensori. Dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa è tornato il solito uragano della fascia. DINAMITE

CAMMARATA 7,5 – Ritrova la sua amata ed agognata posizione da centrocampista centrale dopo tante battaglie da difensore centrale. Giocatore straordinario per disciplina, tecnica, applicazione e senso della posizione è il dominatore silenzioso della partita. Sradica una miriade di palloni con una semplicità disarmante e, soprattutto, senza mai fare un fallo. Perfetto come un orologio svizzero. CRONOGRAFO

DAL 65’ FABBER 6 – Mette la sua dose di possenza ed esuberanza fisica al servizio della sua Lucky. Un entrata energica di troppo gli fa beccare la consueta ammonizione. CINGHIALOTTO

ARMENI 7 – Se la squadra gira e gioca finalmente a calcio il merito è anche suo. Il doppio play-maker Gatto-Armeni sembra funzionare da subito con i due che si cercano come amanti, basta un occhiata per innescare la giocata, il passaggio, il movimento. Senza fretta, fino a trovare il pertugio giusto dove infilare palla. E’ stato come sempre molto pericoloso nella palle ferme in con due calci di punizione ma la sfera stavolta sibila di poco alto sopra la traversa in entrambi i casi. REGISTA

GALANTE 8 – Gioca finalmente “semplice” e per la squadra, cercando il numero quando effettivamente poteva essere utile e non solo per specchiarcisi sopra. Due gol in fotocopia per tempo nei quali scarta anche il portiere e scaraventa in rete col piattone. Quando gioca così non ce n’è veramente per nessuno. IL FARAONE

DI TOMMASO 8 – il bomber si era preso una pausa di riflessione ma è tornato alla grande con una bellissima doppietta. Sblocca la partita raccogliendo di tuffo con la testa un cross perfetto di Bellucci dalla destra. Si ripete verso la fine del primo tempo con un gol in pallonetto sul portiere in uscita. Lotta e si fa trovare sempre pronto a raccogliere i palloni che i compagni gli recapitavano. BOMBER DI RAZZA

DAL 66’ MONDERNA 6 – Una buona mezz’ora nella quale va vicino al gol tre occasioni ma gli è mancata la cattiveria giusta sotto porta. Sarà per la prossima! TIRO AL PICCIONE

CUGINI 6,5 –Trova la prima maglia da titolare della stagione con l’assenza improvvisa di Tuzzi. Dopo un inizio timoroso trova un paio di giocate che lo rinfrancano, prende fiducia e gioca una buona partita. Molto bene nel secondo tempo dove riesce a piazzare anche un paio di serpentine in area di rigore che per poco non lo portano al primo gol con la Lucky. Ottimo il suo lavoro in pressing sui difensori avversari. TIGNOSO

DAL 57’ NULLI 6 – Entra bene in partita cercando di farsi vedere tra le linee per innescare poi i compagni in area di rigore. Buona prestazione al servizio della squadra. SBARAZZINO

LOMBARDI 7,5 – E’ riuscito a rimettere in carreggiata la sua Lucky dopo le ultime deludenti prestazioni che hanno sfiduciato il gruppo. Il suo lavoro certosino sulla testa dei ragazzi in settimana ha portato i suoi frutti ed il risultato ma, soprattutto, la prestazione parlano da soli. E’ poi alla fine è il Mister che è riuscito a far segnare Bellucci, lo aveva promesso a inizio anno. Rimarrà anche per questo nella piccola storia della grande Lucky Junior!!!

FUORI DAL CAMPO 10 – Non ho più parole per descrivere i nostri tifosi. Anche stavolta la tribuna era piena, c’erano gli striscioni, bandiere e trombette che hanno suonato per tutta la partita. Cori chiasso e baccano dal riscaldamento fino al triplice fischio. Non mi soffermo sui nomi perché farei torto a qualcuno ma esultare con voi è qualcosa di fantastico, grazie per il sostegno che ci date dall’inizio dell’anno, vi assicuro che in campo fa la differenza! Una mia nota personale: aver segnato davanti agli occhi di mio padre, Franco, che mi ha sempre seguito in tutti questi anni, che mi ha sempre sostenuto (a modo suo) ha reso quell’esultanza e quel gol ancora più speciali! Grazie veramente a tutti. KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi