Lucky Junior 5-1 Nuova Tor Sapienza: il Pagellone del Bellugi

GALANTE CALA IL POKER, DI TOMMASO CHIUDE I CONTI. BETTI SAETTA, D’ALESSIO ILLUMINA.

TABELLINO

LUCKY JUNIOR

VIOLA, ORSOLINI (DAL 38’ BELLUCCI), PAZIENZA, MAURIZIO (DAL 56’ TERRIBILI), BETTI, D’ALESSIO, GATTO (DAL 65’ SY), ARMENI (DAL 52’ GIGANTE), GALANTE (DAL 69’ NUTILE), ANTONETTI, DI TOMMASO (C). PANCHINA: CAMMARATA, STEFANINI. ALLENATORE: MASSA.

NUOVA TOR SAPIENZA

MENGACCI (DAL 55’ LUPO), CAPASSO, SCAFFONE (DAL 45’ PELLEGRINO), D’AMATO, PANICCI (DAL 51’ CANNIZZARO), PAOLINI (C), NARDI (DAL 66’ CROCE), D’ABBRUZZI, CALANDRINI (DAL 79’ PIETROPAOLI), MORETTI, PRIORI. ALLENATORE: APICELLA.

ARBITRO: MARIO FEOLA (SEZ. DI APRILIA)

RETI: 5’, 9’, 12’ E 30’ GALANTE, 62’ DI TOMMASO, 79’ CANNIZZARO

AMMONITI: GALANTE – PAOLINI, CAPASSO, PELLEGRINO

NOTE: RECUPERO: I TEMPO 2’, II TEMPO 0’. SPETTATORI 50 CIRCA.

 

PAGELLONI

VIOLA 6,5 – Praticamente inoperoso nel primo tempo deve impegnarsi decisamente di più nei secondi quarantacinque minuti. Non ha colpe sul gol incassato dove non ci arriva per pochissimo nonostante il tiro forte ed angolato sia stato scagliato da pochi metri. SUL PEZZO

ORSOLINI 6 – Non é al meglio e si vede. Non spinge, ma controlla. Difensivamente impeccabile deve uscire dal campo anzitempo per noie muscolari. INTELLIGENTE

DAL 38’ BELLUCCI 6 – Inizia da terzino per finire la gara da mezz’ala, con un intermezzo da esterno destro, occupando praticamente tutti i ruoli della fascia di destra. Roba fa far venire il mal di testa. Tatticamente diligente regge abbastanza bene in fase difensiva ma sbaglia la lettura di alcune giocate in fase di possesso palla dove cerca con troppa insistenza la giocata profondità per i compagni. TUTTOFARE

PAZIENZA 6,5 – Non concentrato come nelle ultime uscite riesce comunque a metterci quasi sempre una pezza. Eccede in qualche uscita palla al piede rischiando forse troppo e non sembra riuscire a tenere bene il timone della linea difensiva, con l’uscita di Maurizio, nel secondo tempo. FARFALLONE

MAURIZIO 6,5 – Minino sindacale ma fatto decisamente bene, come sempre d’altronde. Si mangia un gol clamoroso da pochi passi su azione di calcio d’angolo al secondo minuto di gara. IMPIEGATO DEL CATASTO

DAL 56’ TERRIBILI 6 – Entra con grande impegno e voglia di fare che fanno da contrappeso ad una interpretazione del ruolo troppo isterica e disordinata. Con una maggiore attenzione alla posizione sicuramente viste le sue doti nel gioco aereo ed in marcatura sarebbe una pedina importante per il proseguo del campionato. FRENETICO

BETTI 7,5 – Veloce come un missile sulla fascia sinistra quando parte palla al piede riesce a fare sempre male agli avversari, che faticano a mettergli un freno. Fornisce un assist vincente con un lancio millimetrico per il momentaneo 1-0 di Galante e mette dentro una quantità infinita di palloni. Bene anche in fase difensiva dove deve, però, migliorare in qualche lettura tattica. ASTRO NASCENTE

D’ALESSIO 7 – Prima parte di gara sensazionale, si muove benissimo attirando su di se come una calamita tantissimi palloni. Qualche minuti prima di servire lo stupendo assist per il 3-0 di Galante, colpisce palo con un bel tiro dal limite da dove arriva il gol del 2-0. Nella seconda frazione di gara si incaponisce forse un po’ troppo nella ricerca del gol tralasciando i compiti tattici. Ci arriva vicino in diverse occasioni ma la mira e la fortuna non lo assistono. CATALIZZATORE

GATTO 6,5 – Partita giudiziosa, intelligente. Non é al top della condizione, ma sa gestirsi. GIUDIZIOSO

DAL 65’ SY 6 – Entra con la testa giusta non sbagliando mai un intervento. Gioca sul sicuro, senza cercare inutili dribbling e buttando via il pallone quando serve. Con questa mentalità potrà sicuramente trovare più spazio in futuro. CONCENTRATO

ARMENI 6,5 – Poco appariscente, molto sostanzioso. Finchè rimane in campo cuce la mediana col resto della squadra che tendeva a spaccarsi in due reparti, soprattutto dopo la quarta rete. IL SARTO

DAL 52’ GIGANTE 6 – Cerca di driblare qualsiasi cosa abbia di fronte come Insigne dribla i dizionari di italiano. Se riuscirà a migliorare nella personalità e nelle giocate offensive le basi per fare bene, vista la giovanissima età, ci sono e come. BRUCO

GALANTE 10 – Assolutamente devastante, un ciclone che si è abbattuto sugli avversari, spazzandoli via come fuscelli al vento. Segna quattro reti una più bella dell’altra, prende un palo e serve pure l’assist per il gol di Di Tommaso. Da cineteca la sua quarta rete con un tiro telecomandato di destro a giro da fuori area, che si insacca nel palo più lontano. È forse nel momento migliore della sua stagione, in una forma strepitosa. In questo campionato le reti a referto diventano 12. FENOMEMO

DAL 69’ NUTILE 6 – Cerca di mettere ordine in un centrocampo che aveva perso decisamente le misure con l’uscita dei suoi interpreti abituali. Ci riesce a fasi alterne anche a causa di una brutta botta alla coscia che lo frena nella corsa. VIGILE URBANO

ANTONETTI 6,5 – Tatticamente disordinato nella prima parte di gara si sposta troppo in avanti imbottigliandosi nel traffico dei difensori avversari e togliendo spazi utili al compagno Di Tommaso. Si rimbocca le maniche nella ripresa cercando di fare da giunto di raccordo nella fase offensiva. Il gol non arriva per pochissimo, prima il palo e poi l’estremo difensore avversario gli negano l’entrata nel tabellino dei marcatori. IBRIDO

DI TOMMASO 7 – Meno brillante rispetto al solito timbra ancora il cartellino con la puntualità che hanno i veri bomber. Il gol da vero rapace d’area di rigore arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo dove si avventa con grande cattiveria nell’area piccola ed insaccando con un potente piattone la sfera in fondo al sacco. IMPLACABILMENTE FORTE

PANCHINA: CAMMARATA, STEFANINI.

MASSA 7 – La squadra gioca una prima mezz’ora stratosferica chiudendo la pratica tre punti in pochi minuti. Da rivedere il brusco calo di tensione dei ragazzi in campo dopo il 4-0 e forse i troppi cambiamenti tattici della ripresa che hanno creato qualche confusione.

FUORI DAL CAMPO 10 – Grande cornice di pubblico sugli spalti anche grazie alla presenza di numerosi tifosi ospiti. Come sempre grande clima di cordialità e sano supporto a entrambe le squadre, cosa che contraddistingue il nostro modo di essere e di vivere il calcio. Un saluto particolare al nostro ex Daniele Nuccilli che ci è passato a trovare di rientro dalla Germania! KEEP CALM AND SUPPORT ASD LUCKY JUNIOR.

Rispondi