Lucky Junior 3-4 Jenne, il Pagellone del Bellugi

Di Tommaso glaciale dal dischetto, conferme per Armeni e Stefanini. Terribili e Bellucci steccano. Cencioni, errori fatali.

TABELLINO

LUCKY JUNIOR: VIOLA, TRINCA, TERRIBILI (DAL 35’ FORTINI), PAZIENZA, STEFANINI, BELLUCCI (DAL 46’ CICCHETTI), NULLI (DAL 68’ ZEPPIERI), ARMENI, CENCIONI, TUZZI, DI TOMMASO (C). PANCHINA: DE LUCA. ALLENATORE: LOMBARDI

JENNE: FRATTICCI, VOLPI F., FIORE, VOLPI V., CAPONI, VITTOZZI (C), CIAFFI (DAL 69’ MOLINARI), VOLPI A. (DAL 84’ LAURI G.), LAURI M. (DAL 90’ RENZETTI), PACCHIAROTTI S., GOLIA (DAL 87’ IONA). ALLENATORE: PACCHIAROTTI B.

MARCATORI: 10’ VOLPI F., 17’ PACCHIAROTTI S., 35’ LAURI M., 45’+1 STEFANINI, 22’ DI TOMMASO (R), 23’ GOLIA (R), 26’ ZEPPIERI

AMMONITI: DI TOMMASO, CICCHETTI – VOLPI V., CAPONI, VOLPI A..

ESPULSO: CENCIONI – GOLIA

PAGELLONE

VIOLA 6 – La fase difensiva fa acqua da tutte le parti e sui gol può farci veramente poco. Mantiene a galla la squadra con interventi decisivi soprattutto nella seconda frazione di gara, con i compagni tutti sbilanciati in avanti alla ricerca del pareggio. ESTRANEO AI FATTI

TRINCA 6 – La posizione di terzino non lo aiuta a trovare una giusta collocazione tattica e fatica maggiormente rispetto al solito. Riportato centrale ritrova sicurezza e le cose vanno decisamente meglio. Lotta come un leone su ogni pallone e nonostante un dolore al polpaccio tiene botta fino alla fine. TRATTORE

TERRIBILI 5 – Se domenica scorsa è venuto fuori il suo meglio, stavolta è ricaduto pesantemente nei suoi limiti caratteriali. Più che giocare a calcio pensa ad urlare manco fosse un piazzista di Via Sannio, commettendo errori grossolani di posizionamento. L’intesa con il compagno di reparto Pazienza, poi, era già dall’avvocato divorzista dopo pochi minuti. METEREOPATICO

DAL 35’ FORTINI 6 – Seppur non al meglio della condizione fisica riesce a sopperire con una grande combattività ed attaccamento alla maglia. Si muove tra le linee con buona efficacia ma con qualche errore di troppo nei passaggi. Molto meglio nella copertura del pallone e nel gioco aereo, dove riesce a prendere diversi falli e procurarsi un solare calcio di rigore che l’arbitro, inspiegabilmente, non concede. CORAGGIOSO

PAZIENZA 5,5 – Meno sicuro e concentrato rispetto alle sue ultime uscite anche lui sbaglia tante volte le letture difensiva, facendosi infilare facilmente dai rapidi attaccanti avversari. Migliora con l’avvicendamento di Trinca al suo fianco ma non basta per arrivare alla sufficienza. DISORDINATO

STEFANINI 6,5 – Sicuramente uno dei migliori in campo dei suoi e forse l’unico che riesce a creare superiorità numerica con l’assenza di Galante. Il suo gol, nel recupero del primo tempo, riaccende le speranze ed è frutto della sua abilità di infilarsi tra le maglie difensive nelle palle inattive. Finisce in crescendo con sgroppate e rischiando più volte la giocata, seppur complicata, segno che la personalità non gli manca! PERSONALITA’

BELLUCCI 5 – La fase offensiva non è sicuramente nelle sue corde e fatica tantissimo ad infilarsi negli spazi. Acquista sicurezza quando bisogna difendere e nei dieci minuti finali da terzino fa vedere sicuramente cose migliori che però non bastano a salvarlo dalla doccia anticipata. FUORI POSTO

DAL 46’ CICCHETTI 5 – Nonostante la maggiore freschezza ed atletismo del compagno non riesce a mettere in campo l’agonismo necessario per combinare qualcosa di buono. SCATOLA VUOTA

NULLI 5,5 – Macchinoso e troppo tenero in fase di interdizione non riesce a svolgere al meglio il compito affidatogli. L’unico acuto è il preciso calcio piazzato che porta al gol di Stefanini nel primo tempo. FUORI MODA

DAL 68’ ZEPPIERI 6,5 – Entra subito in clima partita siglando dopo pochi minuti il gol del 3-4 che avrebbe potuto riaprire i giochi. Si infila tra le linee sulla trequarti, su invito di Di Tommaso e tutto solo davanti a Fratticci lo infila con un preciso diagonale. Lotta come un leone ed il pianto a fine partita fa capire quanto tenga alla sua squadra. Le statistiche sono comunque dalla sua parte con 3 gol in soli 250 minuti giocati (1 gol ogni 80 minuti…). RAPACE

ARMENI 6,5 – Sbaglia tantissimo nei passaggi ma ripaga la prestazione con una fase di interdizione di gran livello e, soprattutto, di grande cuore. Nella seconda frazione corre a perdifiato, compiendo con un paio di recuperi “coast to coast” alla Ringhio Gattuso dei bei tempi. GREGARIO DI LUSSO

CENCIONI 5 – Schierato inizialmente alto sulla destra non riesce ad impensierire troppo la retroguardia avversaria. Ha bisogno di spazi per innescare la sua inarrestabile corsa e mezzo campo in meno da sfruttare lo limita, forse, in maniera eccessiva. Riportato terzino nel secondo tempo, con l’uscita di Bellucci, macchia indelebilmente la prestazione con l’ingenuo fallo da rigore (2-4) e con il rosso, a fine partita, per doppia ammonizione. SCALDABAGNO

TUZZI 6 – Buono l’impatto agonistico sulla gara meno sulla tenuta mentale. Rincorre gli avversari aggiungendo nell’impasto due cucchiai abbondanti di grinta e di sano agonismo. Nel finale di gara cede, però, di testa lasciando in campo la sua ombra e rischiando un paio di volte di essere anche di essere cacciato per proteste. VISCERALE

DI TOMMASO 6,5 – La pagnotta la guadagna sempre. Glaciale nel realizzare il rigore del momentaneo 2-3 si trasforma in assist-man con un preciso filtrante che mette Zeppieri da solo davanti al portiere. CAPTAIN AMERICA

NON ENTRATO: DE LUCA

LOMBARDI 6 – Con una squadra già falcidiata dalle assenze deve fare a meno anche di due pilastri come Cammarata e Galante. Cerca di tirare il meglio da tutti i ragazzi ma la squadra non lo ripaga come dovrebbe. Il secondo tempo è da salvare perché la squadra non ha mai mollato credendoci fino alla fine nonostante le tante difficoltà.

FUORI DAL CAMPO 7 – Stavolta, purtroppo, si sono sentiti di più i sostenitore dello Jenne. Un grande plauso al nostro neo portiere Simone che col suo vocione si è fatto sentire per tutta la partita! KEPP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi