Lucky Junior 3-0 Atletica Roma 6: il Pagellone del Bellugi

SQUADRA SOTTORITMO CON DI TOMMASO TRASCINATORE. PAZIENZA AUTORITARIO, CAMMARATA SEGNA ANCORA.

 

Di Tommaso deposita in rete di testa il pallone del 2-0.

TABELLINO

LUCKY JUNIOR

VIOLA, ORSOLINI, PAZIENZA, MAURIZIO, STEFANINI (DAL 61’ SY) (DAL 87’ BETTI), CAMMARATA, NUTILE (DAL 49’ GATTO), ARMENI (DAL 75’ VENDITTI), GALANTE (DAL 75’ TERRIBILI), ANTONETTI, DI TOMMASSO (C). PANCHINA: PACIARONI, ZEPPIERI. ALLENATORE: MASSA.

ATLETICA ROMA 6

MAFFEI, PICCOLO, BRUNO, BOTTEGHI, VASSELLI (DAL 71’ FABRIZI), CARLEO, ZEHKAWAND (DAL 87’ MASTROPIETRO), SCIAMA (DAL 87’ IMPEDONO), PAOLETTI, MARTINELLI T. (DAL 80’ BERARDINELLI), CALCABRINI (DAL 61’ MARTINELLI F.). PANCHINA: DI RUZZA. ALLENATORE: BOTTEGHI.

RETI: 8’ CAMMARATA, 28’ E 69’ DI TOMMASO

AMMONITI: MAURIZIO, NUTILE, DI TOMMASO – PAOLETTI, SCIAMA, CALCABRINI, BOTTEGHI, VASSELLI.

NOTE: RECUPERO: I TEMPO 1’, II TEMPO 4’. SPETTATORI 30 CIRCA.

 

PAGELLONE

VIOLA 6,5 – Secondo “clean shit” consecutivo, ma stavolta se lo deve decisamente guadagnare rispetto a quanto accaduto domenica scorsa. Non è stato mai chiamato ad interventi veramente complicati ma nelle tre occasioni in cui doveva rispondere, lo ha fatto con decisione, prontezza e precisione. Stupendo per tempismo e accuratezza, poi, il suo lancio per Di Tommaso che porta poi al gol del raddoppio. SARACINESCA

ORSOLINI 6 – Molto bella l’azione personale con la quale si procura il calcio piazzato da cui nasce il gol di Cammarata. Per il resto non sembra avere la consueta lucidità e rapidità vista nelle ultime uscite, in cui è stato sempre uno dei migliori. Anche in fase difensiva non sempre attento, soprattutto nel secondo tempo. COMPASSATO

PAZIENZA 7,5 – Partita straordinaria. Di gran lunga uno dei migliori sia per attenzione che per presenza in campo. Le prende veramente tutte facendo valere il suo fisico con sportellate che fanno volare l malcapitati di turno come travolti da un uragano. Si sta finalmente confermando come uno dei leader della squadra. JON SNOW

MAURIZIO 6,5 – Attento e preciso come sempre viene condizionato da una ingiusta ammonizione nel primo tempo che lo frena un pochino. Con l’uscita di Galante viene provato in avanti dove si muove bene e riesce a prendere diversi falli. Un arma in più per il proseguo del campionato. VINTAGE ANNI 90

STEFANINI 5,5 – Compassato e spesso posizionato male in fase di non possesso soffre sin troppo la velocità del rapido esterno avversario. Male, stavolta, anche nel suo pezzo forte, i calci piazzati, non riuscendo praticamente mai a mettere dentro un cross che sia uno. PIOMBATO

DAL 61’ SY 6 – Al debutto assoluto entra molto bene in partita con ottime diagonali e duelli corpo a corpo da cui ne esce sempre vincitore. Molto bene anche palla al piede con due azioni niente male. Si perde però nel finale in inutili isterismi con gli avversari e viene tolto dal campo per evitare il peggio. BALOTELLI

DAL 87’ BETTI S.V. – Giusto il tempo di spazzare via un paio di palloni, senza rischiare nulla. VIVA IL PARROCO

CAMMARATA 7 – Oramai ci ha preso gusto. Dopo il primo gol la settimana scorsa si replica ancora una volta con un bellissimo stacco di testa, ad anticipare tutti, su pennellata di Orsolini dalla destra. Partita come sempre mai banale, anche se giocata su ritmi decisamente più bassi rispetto al suo solito. Rischia l’eurogol nel secondo tempo con un tiro al volo di esterno destro con la palla che, deviata dal portiere, esce di un soffio. PERROTTA

NUTILE 5,5 – Poco dinamico e preciso in impostazione non riesce ad incidere in mezzo al campo come dovrebbe, risultando anche eccessivamente falloso. Cresce un pochino alla distanza ma non basta. SOPORIFERO

DAL 49’ GATTO 6,5 – Decisamente meglio del compagno soprattutto quando si tratta di impostare. Magistrale il suo lancio per Cammarata a tagliare il campo alla mezz’ora del secondo tempo ed un calcio di punizione dalla trequarti che esce di un soffio alla destra del portiere. MORTAIO

ARMENI 6 – Alla sua centesima presenza con la Lucky svolge il compitino in mezzo al campo con il consueto dinamismo. Anche lui, però, lo fa con i giri del motore troppo bassi, calando alla distanza. MISTER CENTURY

DAL 75’ VENDITTI 6 – Sulle orme del compagno si impegna tatticamente riuscendo a svolgere a dovere il lavoro sporco di recupero del pallone. Pochi, però, i palloni toccati in fase di costruzione ma smistati senza sbavature. SCRUPOLOSO

GALANTE 6 – Stranamente sottotono e sottoritmo non riesce a spaccare la partita come suo solito. L’unico vero squillo di tromba accade poco prima della sostituzione, con una bella azione personale sulla destra e tiro a giro sul palo lontano, ben deviato in angolo dal portiere. GIORNATA DI FERIE

DAL 75’ TERRIBILI 6 – Finalmente in campo dopo gli acciacchi di inizio stagione. Lui che è un veterano della squadra (sesta stagione consecutiva) non si fa prendere dall’emozione e gioca un finale di gara attento e preciso dominando sui palloni alti. LUCIO IS BACK!

ANTONETTI 6 – Prestazione poco brillante e nel complesso troppo timida. Si riprende nel secondo tempo prima con un bel tiro deviato in angolo al quarto d’ora ma soprattutto nell’azione del terzo gol dove la sua conclusione velenosa dal limite dell’area viene deviata dal portiere proprio sui piedi di Di Tommaso, che insacca a porta vuota. CAICEDO

DI TOMMASSO 7,5 – Si carica sulle spalle la squadra con una prestazione da vero capitano. Una partita complicata che riesce a mettere sui giusti binari grazie ad una doppietta di rabbia e furore, la seconda consecutiva, stavolta da vero rapace d’area di rigore. In entrambi i casi è stato, infatti, il più lesto a raccogliere la famosa seconda palla in area piccola e spedirla in fondo al sacco. ATLANTE

NON ENTRATI: PACIARONI, ZEPPIERI

MASSA 6,5 – La squadra vince ancora ma stavolta non è confortato dalla prestazione. Bene alcuni singoli ma nel complesso un calo di ritmo non giustificato. La parola d’ordine in settimana sarà sicuramente lavorare duro!

FUORI DAL CAMPO 8 – Dopo il bagno di folla della settimana scorsa stavolta i soliti fedelissimi ci hanno seguito e sostenuto sugli spalti con il mitico Fabrizio Croce a comandare il gruppo. Una menzione particolare al nostro Riccardo Di Vanna che finalmente è riuscito a venirci a vedere, lui che è uno delle persone che lavorano “all’oscuro” per la nostra Lucky ma che, vi assicuro, è fondamentale in parecchi ambiti! KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi