Lucky Junior 2-1 Sporting Futura, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO

LUCKY JUNIOR: VIOLA, TRINCA, TERRIBILI (DAL 81’ SARACENO), PAZIENZA, STEFANINI, BELLUCCI (DAL 85’ ZEPPIERI), CAMMARATA, ARMENI, GALANTE, TUZZI (DAL 65’ PAOLI), DI TOMMASO (C). PANCHINA: CLEMENTE. ALLENATORE: LOMBARDI

SPORTING FUTURA: MARTINI, FRATERNALI, BALDASCINO, ANTEUCCI, RAPISARDA, MASTROSANTI C. (C), PASSERO, STABILE, BATTISTA, CONTI, MASTROSANTI A. PANCHINA: CILIENTO, CECCARELLI, FORMICA, GRILLO, NASTRI, GENTILE.

MARCATORI: 12’ e 54’ TUZZI, 90’ BATTISTA (R)

AMMONITI: TERRIBILI, DI TOMMASO – FORMICA, PASSERO.

ESPULSO: MASTROSANTI A.

PAGELLONE

VIOLA 6,5 – Praticamente inoperoso per tutta la partita rimane vigile nonostante il freddo intenso. Sui tiri da lontano ma soprattutto nelle uscite alte è stato preciso ed attento, facendo capire agli avversari che c’era un muro di ghiaccio davanti a loro. Peccato per il gol preso nel finale, su calcio di rigore, che per poco non riusciva a parare. Il tiro forte e secco gli rimbalza, infatti, sotto il costato e si insacca alle sue spalle. GLACIALE

TRINCA 6,5 – Combattente di natura, ma pratico e saggio tatticamente riesce spesso a leggere in anticipo le giocate avversarie facendosi trovare sempre ben piazzato. Gioca quasi tutta la gara da terzino, che non è proprio il suo ruolo, tornando nel mezzo con l’uscita di Terribili. SMINATORE

TERRIBILI 6,5 – Ogni tanto esagera, strilla, si dimena e gli parte la classica “ciavatta”… ma questo è Lucio signori miei, prendere o lasciare. Partita comunque preziosa ed attenta in fase difensiva dove rimanda al mittente tutte le palle che arrivano dalle sue parti. TARANTOLATO

DAL 81’ SARACENO S.V. – Scampolo di partita per l’ex Autocara che bagna il debutto tre punti preziosissimi con la nuova maglia della Lucky Junior. E’ attore non protagonista del fallo da rigore che l’arbitro fischia generosamente nel finale di gara per una trattenuta reciproca in area di rigore con l’attaccante avversario. BUONA LA PRIMA

PAZIENZA 6,5 – Con gli occhi ancora abbottonati dal jet leg e con zero allenamenti sulle spalle viene mandato in campo all’ultimo secondo per un improvviso cambio di formazione. Detto questo in campo non sembra aver mai staccato la spina dall’ultima gara pre natalizia. Riprende, infatti, da dove ha lasciato con tanta grinta e caparbietà nei contrasti e nell’anticipo che sta diventando il suo pezzo forte. Un gran recupero alla mezz’ora del secondo tempo toglie una colossale palla da gol agli ospiti in area piccola. COLAZIONE DA TIFFANY

STEFANINI 6,5 – Macina chilometri come niente fosse, formando un asse letale con il compagno Galante in serata di grazia. Da un suo calcio di punizione, forte e teso, nasce il gol del vantaggio di Tuzzi. Una rasoiata che sferza l’aria gelata della serata, attraversa tutta l’area di rigore ed arriva sul piattone del compagno, ben appostato sul secondo palo. Quando parte palla al piede riesce a superare gli avversari in dribbling con naturalezza ma quel tocco di troppo a ridosso dell’area di rigore rende vane le sue sortite. Meno attento rispetto al solito nella fase difensiva rischia qualche cosa per eccesso di sicurezza. ROBERTO LARCOS

BELLUCCI 6 – Se sulla fascia sinistra si cerca di sorprendere lo Sporting, sulla destra si pensa a tenere botta, a dare equilibrio alla squadra. Una partita diligente, senza acuti ma di tanta corsa, sostanza ed abnegazione tattica. Ad un passo dalle 37 primavere rimane ancora un giocatore affidabile per la categoria. USATO GARANTITO

DAL 85’ ZEPPIERI S.V. – Forse complice il freddo non riesce ad entrare in partita, faticando vistosamente anche nella corsa. PUPAZZO DI NEVE

CAMMARATA 6,5 – Giocatore universale, lo trovi praticamente da ogni parte del campo. Interpreta il ruolo cucendosi addosso i panni dell’incontrista e quelli del playmaker in men che non si dica. Ci sta prendendo gusto anche nei tiri da fuori con un suo diagonale dalla trequarti che avrebbe fatto gridare all’eurogol ma non centra lo specchio della porta per pochi centimetri. NUTELLA

ARMENI 6,5 – Il magnifico rettore del centrocampo della Lucky è diventato il vero cuore pulsante della squadra. Crea e disfa trame di gioco come un ragno fa con la sua tela abbinando il tutto con una grande tranche agonistica da interditore. ARACNE

GALANTE 7,5 – Quando gioca così è veramente dura per gli avversari. Li salta come birilli, seminando il panico sulla fascia sinistra. Oltre ad una condizione fisica stratosferica, inizia a saper leggere le partite, capire i momenti delle giocate. Nel secondo tempo è, infatti, preziosissimo in contropiede dove si è sempre fatto trovare pronto, non lesinando mai di dare una mano in fase difensiva. Prende tanti falli e non apre mai la bocca continuando a macinare chilometri e chilometri, da giocatore vero. LAS VEGAS

TUZZI 8 – Tre occasioni nitide da rete e due gol. Questa è in poche parole la partita del piccolo bomber della Lucky. Nonostante un ginocchio che gli da parecchie noie, gioca senza paura, combatte e lavora negli spazi lasciati liberi dalle maglie difensive dello Sporting. Il primo gol da vero opportunista su azione di calcio di punizione il secondo da contropiedista puro, bruciando tutti sullo scatto. FORMITA ATOMICA

AL 65’ PAOLI 6 – Dopo quasi tre anni di allenamenti con la squadra senza mai poter giocare per motivi lavorativi, arriva per lui il gran debutto con la maglia della Lucky! Il ritmo partita non può essere quello dei tempi migliori ma si vede che il piede e la visione di gioco sono da regista. Geometrie interessanti ma è mancato un pochino in fase di interdizione a causa dell’agonismo degli avversari. Va vicinissimo al gol del 3-0 ma il suo tiro è rimpallato da una selva di gambe in area piccola. SCOLASTICO

DI TOMMASO 7 – Non entra nel tabellino dei marcatori ma ha svolto un grande, grandissimo lavoro per la squadra. Dopo l’uscita di un indiavolato Tuzzi regge praticamente da solo il peso dell’attacco ed è straordinario nel finale di gara nel trovare ancora forze per proteggere palla e prendere falli che fanno camminare le lancette dell’orologio in avanti fino al triplice fischio. STELLA POLARE

NON ENTRATO: CLEMENTE

LOMBARDI 7 – Una squadra completamente ritrovata e rinfrancata anche dai risultati. Una squadra che sembra aver finalmente imparato a soffrire, a giocare a pallone e tirare fuori tutto quello che ha. Quell’anima battagliera che ha cercato di inculcare nella testa dei giocatori fin dal primo giorno.

FUORI DAL CAMPO 10 E LODE – Il freddo polare non ha fermato qualche nostro stoico sostenitore! Oltre la presenza della nostra fotografa ufficiale Giulia e del nostro nuovo giocatore Simone, erano presenti anche i mitici “Pupo” e “Kappa”. Soprattutto volevamo ringraziare i tre sostenitori tedeschi che hanno deciso di passare un paio di ore della loro vacanza romana assiepati sugli spalti a sostenerci! KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi