Giornalisti Consiglio Europeo: tutto il calcio minuto per minuto

Dalle partite di club sbirciate in streaming sul pc alla paralisi del lavoro per le nazionali. Tutto il calcio che i giornalisti guardano durante i vertici del Consiglio Europeo.

di Bonimba (Bruxelles) – Capi di Stato e di governo, Renzi e Merkel, appuntamento del mese, crisi migranti, scoop, prime pagine. Il giornalista che si ritrova a Bruxelles per i vertici del Consiglio europeo arriva sempre consapevole dell’importanza dell’appuntamento, dell’attenzione mediatica e delle aspettative dell’opinione pubblica mondiale (perché l’Ue è seguita anche dai governi di Paesi terzi) e dunque si regola di conseguenza: si salva tra i segnaalibri di Firefox, Chrome, Explorer, e chi più ne ha più ne metta il sito dova poter guardare in streaming la partita della propria squadra di calcio. Già, perché spesso accade che il giovedì sera, primo giorno del vertice dei leader dell’Ue, coincida con il posticipio del turno infrasettimanale di campionato o con la settimana di Europa League. Difficile capire l’atteggiamento delle delegazioni, ma certamente la stampa italiana è la più attiva e attenta in questo caso (e poi non si dica che l’Italia non ha esempi di eccellenza!). Che a cena si parli di Brexit, Grexit, immigrazione, governance economica, Nordstream, Southstream, Germania, Francia, failagiravoltafallaunaltravolta, non importa: al fischio di inizio dagli schermi dei computer portatili sparisce Word, internet, sistema editoriale, casella di posta elettronica, twitter, Facebook e la hotline. Del resto se la distensione poteva avvenire all’insegna del ping-pong, l’informazione può anche essere scandita da una pausa pallone. E poi, diciamola tutta: se in Italia il primo quotidiano è la Gazzetta dello Sport qualcosa vorrà pur dire. Ecco di seguito tipici esempi (nonchè documentati precedenti storici) di trance giornalistica da evento sportivo:

Giovedì 18 febbraio 2016. Vertice del Consiglio europeo per discutere del futuro dell’Ue. IL Regno Unito minaccia di abbandonare l’Unione europea, aprendo scenari inquietanti. Detta così mette suspance, ma anche Villareal-Napoli non scherza in quanto a tensione. 

Un giornalista italiano (facile intuire di chi si tratta) guarda Roma-Sampdoria in streaming durante un vertice del Consiglio Europeo
Un giornalista italiano (facile intuire di chi si tratta) guarda Roma-Sampdoria in streaming durante un vertice del Consiglio Europeo

Mercoledì 23 settembre 2015. Vertice informale del Consiglio europeo convocato per discutere della crisi migranti in Europa. La natura «informale» della riunione indica che non ci saranno decisioni, ma che i leader faranno solo il punto della situazione. L’Europa fa una delle sue figuracce non trovando alcuna intesa in vista dei vertici successivi, e anche Roma di Garcia sfigura davanti alla Sampdoria. Finisce 2-1 per i doriani, tra lo sconforto degli inviati impegnati a Bruxelles.

Sabato 30 agosto 2014. Vertice straordinario del Consiglio europeo convocato per eleggere il nuovo presidente dell’istituzione e il nuovo Alto rappresentante. In Italia c’è grande attenzione perché per il posto di Alto rappresentante si candida la connazionale Federica Mogherini, a Bruxelles un manipolo di cronisti d’assalto si riunisce attorno a un computer collegato su una tv sportiva streaming per seguire Roma-Fiorentina. Alla fine Mogherini verrà eletta, ma in Italia tutti ricorderanno la vittoria della Roma per 2-0. Anche Renzi, che politicamente ottiene il posto che voleva, torna a casa scontento per via della sua Viola.

Mercoledì 28 giugno 2012. SI discute di Unione bancaria, dossier rivoluzionare per l’Ue decisa a spezzare una volta per tutte il circolo vizioso che lega crisi delle banche al debito sovrano. Ma nel frattempo si giocano i campionati europei di calcio per nazionali. Va in scena una grande classica, Italia-Germania. Si racconta che Merkel abbia sospeso per 10 minuti i lavori per poter seguire le ultime battute dell’incontro, nel bar della stampa del Consiglio gli inviati di ogni Paese membro e non dell’Ue, sospende invece i lavori giornalistici per l’intera durata dell’incontro

Alla fine si raggiungerà l’intesa sull’Unione bancaria, ma tutti ricorderanno la vittoria dell’Italia per 2-1 grazie ai gol di SuperMario Balotteli.

Rispondi