Carchitti 0-3 Lucky Junior, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO

CARCHITTI: RITA, SABELLI (DAL 58’ SPAGNOLI), DELFI M. (C), GIUSTINI, PROIETTI, PALOMBO (DAL 54’ PERSICHINO), DELFI S. (DAL 46’ GIOVANNETTI), MAGNATI (DAL71’ GARGANO), DUCA (DAL 71’ ANTONELLI), MORETTI, NEGRI. PANCHINA: LEONE, CURTI. ALLENATORE: PETRUCCI.

LUCKY JUNIOR: FORTINI, CLEMENTE (DAL 58’ ORSOLINI), CAMMARATA, TRINCA, CENCIONI (DAL 80’ BELLUCCI), GALANTE, ARMENI, ANTONETTI (DAL 58’ GATTO), STEFANINI, TUZZI, DI TOMMASO (C). PANCHINA: PAZIENZA. ALLENATORE: LOMBARDI.

MARCATORI: 67’ TUZZI, 71’ GATTO, 87’ GALANTE.

AMMONITI: PROIETTI, GIOVANNETTI.

PAGELLONE

FORTINI 6 – Protegge i pali della sua amata squadra senza guanti. Si becca pure qualche simpatico coro dai tifosi locali che lo invitano a comprarseli ma quel parare a mani nudi ricorda i tempi di un calcio ormai andato, qualcosa che si può trovare in qualche vecchia foto in bianco e nero ingiallita, difficile da vedere anche negli sgangherati campi di terza categoria. Qualcosa, però, di estremamente bello che ci riporta ai tempi in cui il calcio era pura passione e valori sportivi. Tralasciando l’amarcord  – a me sempre molto caro – il nostro “Pres” protegge i pali con tranquillità e personalità. Ogni tanto la palla scappa via e fa prendere qualche pulpito ma in assoluto è stata una prestazione sicura ed affidabile. Quando non ci arriva più lui ipnotizza gli avversari che la sparano sempre fuori. PORTA IN-VIOLA-TA

CLEMENTE 6,5 – Gioca con infortunio muscolare, stringendo i denti, ma in campo non si vede. Partita attenta e di grande sacrificio. All’inizio della ripresa salva con una diagonale strepitosa un gol praticamente fatto. Chiede il cambio quando proprio non ce la fa più. FIGLIOL PRODIGO

DAL 58’ ORSOLINI 6 – Prestazione saggia e di grande sostanza. Dalla sua parte non si passa mai e non rischia mai nulla. Giocatore importantissimo per le rotazioni grazie alla sua duttilità ed esperienza. SENTINELLA

CAMMARATA 7,5 – Partita monumentale. Non ci sono altre parole per descrivere la sua prestazione. Abilissimo nell’anticipo ma anche in marcatura, col suo piedone pensile arpiona palloni come se avesse una calamita. Le sue uscite palla al piede sono state spesso l’arma in più per creare superiorità numerica in avanti e sono state la miccia delle azioni più pericolose. Buona anche l’intesa con il nuovo compagno di reparto Trinca. MAGIC BOX

TRINCA 6,5 – Esordio assoluto per il “Leonida” di Marino. Tranquillità abbinata ad una grande cattiveria agonistica sono le sue armi forti ed in campo si vede e come. Dimostra anche personalità prendendo per mano la difesa dopo i primi minuti di conoscenza, nei quali la linea difensiva ha ballato un po. Con qualche allenamento in più sulle gambe si farà sicuramente apprezzare anche nelle palle ferme viste le sue ottime qualità aeree. SPARTANO

CENCIONI 6,5 – Partita eccellente sotto tutti i punti di vista. Attentissimo in fase difensiva si fa vedere anche in avanti con le sue famose sgroppate palla al piede. Duro e tosto nei contrasti spreme fino all’ultima goccia di energie che ha in corpo per portare alla vittoria la squadra. Esce stremato dal campo. LOCOMOTIVA

DAL 80’ BELLUCCI S.V. – Pochi minuti nei quali non ha ne tempo ne modo di mettersi in luce. Si adopera comunque attivamente in fase difensiva per proteggere il fortino. DUTTILE

GALANTE 7 – Il gol è solamente la ciliegina sulla torta di una prestazione di grande sacrificio, di tanto, tantissimo cuore. Si adopera per tutta la gara in un doppio ruolo di attaccante esterno e di terzino aggiunto dimostrazione di una condizione atletica straripante. Nel primo tempo, con una Lucky ancora troppo farraginosa nella manovra, è lui forse l’unico che crea reali grattacapi alla retroguardia del Carchitti. Quando però la squadra inizia a macinare gioco, diventa straripante. L’azione che porta all’assist per il gol che sblocca la gara dicono tanto della sua prestazione ed Il gol in contropiede nel finale, che chiude la partita, mettono in risalto le sue doti tecniche e di velocista condite stavolta con lucidità e cattiveria agonistica che sono state, invece, spesso il suo tallone d’achille. FAVOLOSO

ARMENI 6,5 – Lascia alle spalle le due ultime prove opache con una prestazione brillante ed efficace. Torna a fare quel lavoro oscuro che lo ha contraddistinto in tante partite l’anno scorso abbinando il tutto ad un piede che si è diplomato ad Harvard. Anche lui finisce in crescendo dimostrando una condizione atletica di tutto rispetto. IL SARTO

ANTONETTI 6 – Ancora in rodaggio, lascia intravvedere quello che di buono potrà portare nel proseguo del campionato. Passo compassato ma le idee non mancano anche se il piede ancora non risponde come dovrebbe e gli fa sbagliare passaggi e lanci che di solito, durante la settimana, non sbaglia. Appena ripreso il ritmo partita sarà sicuramente una pedina fondamentale dello scacchiere di Mister Lombardi. SINGHIOZZANTE

DAL 58’ GATTO 7 – Le storie a lieto fine non sono solamente nei libri di favole. Il famoso “e vissero felici e contenti” sembra così lontano dagli stereotipi del mondo moderno. Eppure in uno sperduto campo di calcio di terza categoria a volte può succedere la magia. Può succedere che il campo ti può ripagare di periodi così così, magari regalandoti un gol importante non solo per la squadra ma anche per te. Un gol, con un preciso destro dal limite dell’area di rigore, da festeggiare con gli indici rivolti al cielo, da solo, in attesa che i compagni ti sommergano dalla gioia. Un grande ritorno del nostro Gatto che ha dato maggiore qualità e geometria alla squadra tanto che dopo il suo ingresso sono nate diverse azioni importanti ed i tre gol non sono arrivati per caso. BENTORNATO!

STEFANINI 6,5 – Inizia sornione come un gatto che si appena svegliato. Dopo i primi timidi minuti entra in partita piazzando qua e là qualche zampata. Nel secondo tempo sicuramente più graffiante ed incisivo anche in avanti. Chiude la partita da terzino sinistro, contribuendo a sigillare la porta di Fortini con un finale attento e di personalità. CAPARBIO

TUZZI 7 – Per quasi tutta la partita si ostina a giocare addosso al compagno di reparto Di Tommaso invece di sfruttarne gli spazi che gli può aprire. Nel primo tempo è comunque il più pericoloso con un tiro in diagonale che finisce di poco lato e con un paio di azioni personale stoppate all’ultimo secondo dai difensori avversari. Nel secondo tempo si muove decisamente meglio ed arriva il gol che sblocca la partita. Palla dentro per Galante che mette un assist al bacio nell’area piccola dove Tuzzi è abile a controllare e piazzare di giustezza alle spalle di Rita. FORMICA ATOMICA

DI TOMMASO 6,5 – Prestazione di sacrificio al servizio della sua squadra. Il capitano lotta come un leone in avanti giocando di sponda per i compagni che inizialmente non lo seguono a dovere. Pure lui è in una condizione ottimale che gli permette di battagliare fino alla fine e prendere tanti falli nell’ultima parte di gara. GRATTACIELO

NON ENTRATO: PAZIENZA

LOMBARDI 6,5 – Finalmente la sua Lucky gioca una partita di cuore e di testa. Rimane sul pezzo per tutta la partita, superando da squadra i momenti di difficoltà. Questa vittoria ma soprattutto la prestazione potrà essere un buon viatico da cui ripartire per togliersi tante soddisfazioni dopo l’amaro inizio di campionato.

FUORI DAL CAMPO 8 – La nostra Lucky non è mai sola e nonostante un grande tifo casalingo condito da fumogeni e cori da stadio, non è mancato l’apporto dei nostri sostenitori. Da segnalare in tribuna il nostro Silvestri, Lady Lombardi, la famiglia Orsolini e Stefanini Senior. Grazie come sempre e forza Lucky! KEEP CALM AND SUPPORT ASD LUCKY JUNIOR!!!

Rispondi