Atletico Diritti 0-9 Lucky Junior, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO

ATLETICO DIRITTI: BRUGNOLO, AADDI, CHEIKH, GARNICA, CRISPANO, LIVADIOTTI, ABRHAM (C), BONELLI, PERLETTA, BALDE, TARACI (DAL 71’ SPINA). ALLENATORE: ARTE

LUCKY JUNIOR: VIOLA, BELLUCCI (DAL 85’ DE LUCA), CAMMARATA (DAL 40’ CENCIONI), PAZIENZA, STEFANINI (DAL 61’ FORTINI), CICCHETTI, NULLI, ARMENI, GALANTE (DAL 46’ ZEPPIERI), TUZZI, DI TOMMASO (C). PANCHINA: CLEMENTE. ALLENATORE: LOMBARDI

MARCATORI: 6’, 15, 31’ E 64’ DI TOMMASO, 12’ NULLI, 33’ GALANTE, 47’ ZEPPIERI, 83’ FORTINI, 88’ TUZZI

AMMONITO: PAZIENZA

ESPULSO: LIVADIOTTI

PAGELLONE

VIOLA 6,5 – Stare concentrato quando non ti arriva mai un tiro rimane complicato e se ci metti anche la temperatura rigida la “papera” è pronta li che ti aspetta dietro l’angolo. Ma da giocatore vero, quale è, mantiene la barra di navigazione sempre dritta, comandando per tutta la partita la linea difensiva nel tentativo, riuscito, di non prendere gol. Nel finale bella e scenica parata su un tiraccio dal limite indirizzato nel sette. GRANITICO

BELLUCCI 6,5 – Partita diligente quasi scolastica. Cala leggermente nel secondo tempo ma ci può stare vista anche l’età! Molto bello l’assist per il quarto gol di Di Tommaso con un perfetto cross dalla linea di fondo dopo un’azione caparbia. SOLDATINO

DAL 85’ DE LUCA S.V. – Prima apparizione in campionato a causa del ginocchio sgangherato in preparazione. Anima storica e capitano silenzioso della squadra speriamo che rientri al pieno quanto prima. CAPITANO

CAMMARATA 6,5 – Ha tirato la carretta fino adesso e deve tirare il fiato. Si limita al minimo sindacale portando anche stavolta a casa lo stipendio. Esce alla fine del primo tempo per non rischiare inutili infortuni. IMPIEGATO STATALE

DAL 40’ CENCIONI 6,5 – Gioca centrale vista l’assenza di altri a disposizione nel ruolo. Senza la fascia si vede che scalpita perché vorrebbe galoppare come un mustang nelle praterie del Montana. Piazza comunque un paio di accelerazione centrali niente male che mettono in forte apprensione la retroguardia avversaria. CONTRATTO A PROGETTO

PAZIENZA 7 – E’ in una forma smagliante e gioca una partita accorta ed anche cattiva quando serve. Anche lui si avventura in avanti a risultato acquisito riuscendo a saltare uomini come birilli. Peccato per l’ammonizione nel secondo tempo. STRAPOTERE

STEFANINI 6,5 – Schierato in campo dall’inizio all’ultimo secondo interpreta il ruolo con propensione offensiva, riuscendo a saltare spesso l’avversario di turno, eccedendo nei preziosismi. Sostituito per evitare sanzioni, vista la diffida. DROMEDARIO

DAL 61’ FORTINI 6,5 – Dopo aver giocato a flipper con le gambe di tutti i difensori, piazza la zampata del bomber nel finale, con un chirurgico diagonale che passa tra palo e portiere. ALTRO ANNO ALTRA TACCA

CICCHETTI 6 – Gioca senza verve tanto che suo padre, in tribuna, invita il nostro guardalinee a prenderlo a bandierinate per svegliarlo. Si mangia un gol clamoroso ciccando maldestramente il pallone. Nel complesso corre tanto ma conclude troppo poco. DORA L’ESPLORATRICE

NULLI 8 – Partita straordinaria per intensità e soprattutto per lettura tattica delle giocate. Sempre presente nelle scalate difensive non sbaglia mai un pallone. Sigla uno splendido gol di testa con uno stacco aereo poderoso da azione di calcio d’angolo. IMMENSO

ARMENI 6,5 – A questi ritmi fa la differenza anche da fermo ed infatti padroneggia il centrocampo rubando una quantità infinita di palloni e facendo girare la squadra con saggezza, abbassando i ritmi quando necessario. METRONOMO

GALANTE 7 – Quando lo marcano a due metri può fare veramente quello che vuole. Non lo prendono mai e segna uno dei suoi classici gol, sfondando sulla fascia sinistra in velocità. Vista la diffida viene tolto dal campo anche lui, a risultato oramai largamente acquisito. MENESTRELLO

DAL 46’ ZEPPIERI 6,5 – Segna praticamente alla prima azione con un bel colpo di testa in tuffo. Cerca con insistenza la doppietta personale ma non riesce più a centrare il bersaglio. Ancora non in condizione perfetta si è mosso bene in avanti dimenticando, però, troppo spesso la fase difensiva. CAGNOTTO

TUZZI 7 – Gioca con agonismo dal primo all’ultimo minuto, non lesinando falletti e battibecchi quando necessario. Il gol arriva solo alla fine, di cattiveria, con un bel diagonale poco dentro essere entrato in area di rigore. Giocatore totalmente ritrovato dopo un periodo di appannamento. ZANZARA

DI TOMMASO 9 – Nove come il suo numero di maglia, oramai stampato a fuoco sulla sua possente schiena. E’ diventato il leader di questa squadra, l’anima battagliera della squadra, capitano ed esempio per tutti in campo. Quattro gol: due di destro da fuori area, uno su calcio di rigore (fallo su di lui e rosso diretto all’avversario) e l’ultimo con un bel colpo di testa. Se ci metti pure due assist sono veramente tanta roba, anche in partite cosidette “facili”. Se non bastasse questo ci ha messo dentro pure una prestazione a tutto campo, coraggiosa e combattiva dal primo all’ultimo minuto. Un continuo punto di riferimento per tutta la squadra. GENERALE

NON ENTRATO: CLEMENTE

LOMBARDI 8 – Avevo chiesto tre vittorie e tre vittorie sono arrivate. La squadra sembra un’altra rispetto a quella di un mese fa e sicuramente il merito è anche suo. Si porta a casa anche il record di gol segnati in una partita ufficiale dalla Lucky Junior.

FUORI DAL CAMPO 9 – Si giocava fuori casa ma era come se stavamo giocando nel nostro campo. Grande tifo sugli spalti dei nostri tifosi, che si sono sicuramente divertiti visto come è andata la partita. Presenti oltre i fedelissimi Croce e Bellucci Senior anche i nostri Paolo Monderna e Matteo Antonetti. KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi