Asd Piave 2-2 Lucky Junior, il Pagellone del Bellugi

TABELLINO Asd Piave 2-2 Lucky Junior

PIAVE: FERRARESE, ILTINI, BONOMO, MURZILLI, MANFREDI, D’AMBROSIO (DAL 46’ DI MAIO), ROMA, NUNNERI (C), ROSELLA, CHIRIZZI, MANTOVANI. PANCHINA: CIACCIARELLI, CECCONI, MORELLI. ALLENATORE: MANTOVANI F.

LUCKY JUNIOR: VIOLA, FRAU (DAL 70’ CICCHETTI), DE LUCA (C), CAMMARATA, CENCIONI (DAL 36’ GATTO), INGANNAMORTE (DAL 66’ CUGINI), FABBER, NULLI (DAL 53’ FORTINI), CARLETTI, GALANTE, D’ALESSIO (DAL78’ ZEPPIERI). PANCHINA: CLEMENTE. ALLENATORE: LOMBARDI.

MARCATORI: 29’ ROMA, 31’ INGANNAMORTE, 40’ NUNNERI (R), 63’ INGANNAMORTE

AMMONITI: MURZILLI, ROMA, NUNNERI.

PAGELLONE (Asd Piave 2-2 Luky Junior)

VIOLA 7 – La squadra si è abituata ai suoi miracoli ed è forse per questo che la difesa balla troppo. Contro l’Asd Piave, compie una paratona nel primo tempo, ipnotizzando l’attaccante avversario lanciato da solo davanti a lui. Si ripete ancora nel secondo tempo deviando in angolo un tiro a botta sicura ravvicinato. Nel complesso è sembrato sempre sicuro, concentrato e deciso nelle uscite. L’unica pecca, che gli abbassa un po’ il voto, comunque ottimo, è l’errata valutazione di un tiraccio a “palombella” che per poco non gli fa prendere un gollonzo di quelli che si vedevano a Mai Dire Gol, ma la “Santa Traversa della porta” è con lui e lo salva! IL SANTO IN PARADISO

FRAU 6 – Esordio assoluto con la Lucky per il laterale destro di Albano. Il suo curriculum lo precede ma è sempre il campo a parlare. Dopo una decina di minuti di ambientamento sul terreno di gioco con i nuovi compagni, in cui toppa un paio di interventi in anticipo,  gioca una buonissima partita. Esce alla distanza soprattutto quando la squadra si trova in svantaggio, dimostrando grande carattere con un paio di sortite in avanti e incitando i compagni a giocare palla senza frenesia. Esce per non rischiare un infortunio visto che non è ancora al meglio. Nonostante sia arrivato da poco rimane in panchina fino alla fine a sostenere il gruppo. LA PRIMA VOLTA NON SI SCORDA MAI

DAL 70’ CICCHETTI S.V. – Stavolta entra in campo concentrato e deciso, svolgendo al meglio il compito che il mister gli aveva assegnato. SCOLARETTO

DE LUCA 5,5 – Da un paio di partite sembra aver perso un pochino la condizione e soprattutto la sicurezza nei propri mezzi. Anche contro l’Asd Piave, come nelle precedenti gare, la difesa balla la mazurka troppo spesso, come se mancasse un direttore d’orchestra. Ha tirato la carretta fino adesso, giocando anche da infortunato, ed un periodo no ci sta per tutti, figurarsi per il nostro capitano! IL RIPOSO DEL GUERRIERO

CAMMARATA 5,5 – Anche lui, come De Luca, sembra provato dalle tante partite consecutive giocate, dalle tante battaglie affrontate con la caviglia in disordine e spesso pochi allenamenti nelle gambe. Gioca la sua solita partita gagliarda, tosta, cercando costantemente l’anticipo sull’avversario. Sbaglia il passaggio sulla trequarti che poi porta all’azione del calcio di rigore del Piave. SDERENATO

CENCIONI 6,5 – Parte alla grande anticipando sempre l’avversario, contrastando e proponendosi in avanti con continuità. E’ in un ottimo stato di forma sia fisico che mentale e solo la brutta botta alla tempia che prende lo costringe ad uscire. Per lui trauma cranico ed un paio di settimane di stop. CHE FICOZZO!

DAL 36’ GATTO 5 – I dieci minuti del primo tempo hanno fatto ben sperare ma purtroppo nella ripresa è ricaduto nell’incubo degli ultimi mesi. Spesso fuori posizione e poco convinto dei propri mezzi sembra non esserci proprio con la testa questa stagione. Nota positiva, il calcio di punizione, ben tirato, che porta al secondo gol di Ingannamorte. Le doti tecniche ci sono, una volta che ritroverà maggiore tranquillità, riscopriremo tutti quanti il Gatto degli anni passati. THE WALKING DEAD

INGANNAMORTE 7,5 – Due gol fotocopia nei quali è stato sempre il più lesto a credere nella ribattuta corta del portiere e ad insaccare alle sue spalle. Finchè gioca esterno ci mette la consueta abnegazione nel tornare indietro a dare una mano al neo compagno Frau. Da seconda punta tendeva a pestarsi i piedi col compagno D’Alessio ma, stavolta, rispetto alla scorsa partita, è rimasto freddo e concentrato, riuscendo finalmente a sbloccarsi realizzando una grande doppietta. L’APPETITO VIEN MANGIANDO

DAL 66’ CUGINI 6 – Esordio assoluto in maglia Lucky anche per lui, neo acquisto di gennaio insieme a Frau. Negli ultimi venticinque metri sembra a trovarsi a suo agio, soprattutto in area di rigore dove si rende pericoloso in un paio di occasioni di testa. Da migliorare, invece, la fase difensiva dove tende a perdersi l’uomo nonchè nella gestione dei passaggi. Nel complesso un esordio rassicurante. BENVENUTO!

FABBER 6,5 – In mezzo al campo è stato l’assoluto dominatore dei palloni alti, le ha prese praticamente tutte lui. Contrasta e riparte che è una bellezza riuscendo addirittura a saltare diverse volte il centrocampo di forza e prepotenza, come un bulldozer. Bellissimo un suo tiro da fuori nel primo tempo finito alto non di molto. Poi non viene ammonito il che fa già notizia! BUD SPENCER

NULLI 5,5 – Il ruolo di centrocampista centrale non è propriamente il suo e stenta parecchio a trovare la posizione giusta. Non ha fatto una delle sue migliori partite dove è mancato soprattutto tatticamente e dal punto di vista della quantità. Spesso non era nella posizione giusta lasciando il solo Fabber a menar le mani. Il suo mese della svolta (febbraio) è però vicino! MEDIOMAN

DAL 53’ FORTINI 6,5 – Un ottimo impatto sulla partita del nostro Presidente. Con lui in campo la squadra trova un punto fermo in avanti su cui appoggiarsi e tutti sembrano giocare decisamente meglio. E’ stato abile nella protezione della palla riuscendo a prendere parecchi falli che, oltre a far rifiatare il grupppo, hanno creato diverse occasioni da fermo. Ottimio anche il sui gioco di sponda negli uno-due sulla fascia. REDIVIVO

CARLETTI 5,5 – Prestazione quasi sufficiente. Il voto è la media tra la fase difensiva e quella offensiva. Pesa nel suo giudizio l’ingenuo fallo da rigore che fa alla fine del primo tempo, quando stende un avversario in area di rigore. Gioca, però, una buona seconda frazione, sicuramente più attento e soprattutto molto propositivo in avanti. Deve lavorare assolutamente sulla concentrazione durante tutti i novanta minuti. GOLLUM

GALANTE 5 – Contro l’Asd Piave, anche lui sembra non essere proprio al meglio della condizione. Dopo le prime partite da vero protagonista, sembra tornato in un quel limbo di egoismo cosmico che ha caratterizzato il suo approccio con la Lucky, anni fa. Pronti via e al secondo minuto si trova già a tu per tu con il portiere, ma sbaglia clamorosamente. Si demoralizza per l’errore e nel primo tempo è praticamente la sua fotocopia in campo. Prevedibile, egoista e spesso secondo sul pallone. Dopo la strigliata del Mister negli spogliatoi gioca molto meglio ma non basta per prendere la sufficienza. Finsce anzitempo la gara per una brutta ferita al viso con sangue a fiumi. Naso rotto e due settimane di stop anche per lui! Torna presto Ramiro! KO TECNICO

D’ALESSIO 5.5 – Gli dei del calcio gli sono contro in questo periodo e non glie ne va bene una. Prova il gran gol con un tiro di controbalzo dalla trequarti che scavalca il portiere della Asd Piave, ma la sfera sbatte incredibilmente sulla traversa e nessuno dei compagni  è pronto a ribattere in rete. Nell’azione del pareggio è, però, lui a scagliare il bolide da fuori che il portiere non riesce a respingere e che finisce, stavolta, sui piedi di un ben appostato Ingannamorte che insacca. Nel secondo tempo sbaglia un gol clamoroso; su imbeccata di Fortini si trova solo davanti al portiere e nonostante abbia tutto il tempo di piazzare alla spalle di Ferrarese cerca un “prescioloso” tiro di sinistro sul secondo palo, spedendo la palla a lato del palo. Incredibile. Per il resto, nonostante un piccolo malore nel pregara, riesce a correre tantissimo, rendendosi utile alla squadra, ma gli errori sotto porta, per un attaccante, sono da penna rossa e pregiudicano la prestazione complessiva. La prossima volta vieni già mangiato Gabriellino! CARLETTO (QUELLO DEI SOFFICINI)

DAL 78’ ZEPPIERI S.V. – Ha poco tempo per mettersi in luce ma si getta in avanti nell’assalto alla baionetta del finale di gara. Partecipa anche lui alla sagra del gol mangiato fallendo la segnatura da pochi passi, in una convulsa azione in area di rigore dopo la battuta di un calcio d’angolo. IL RAGAZZO DELLE CANNACCE

NON ENTRATO: CLEMENTE

LOMBARDI 6 – La sua Lucky nelle ultime 4 partite ha portato a casa un solo punto ma soprattutto ha incassato ben 13 gol. La squadra sembra aver perso in fiducia dei propri mezzi e alcuni attori principali della sua opera sembrano leggermente affaticati dalle tante battaglie. Saprà il nostro“Spadino” trovare il bandolo della matassa per far rivedere la squadra delle prime 8 partite? Solo il campo può dirlo ma da giocatore, nei momenti difficili ne è sempre uscito fuori! Daje Mister!

FUORI DAL CAMPO 10 – Una trasferta distante (Borgo Piave – Latina) non ha impedito al nostro pubblico di essere presente per sostenerci e, stavolta, era anche più numeroso che in casa! Un grazie speciale a tutti i presenti per il match con l’Asd Piave, con una menzione particolare al mitico Danielone Fabber! KEEP CALM AND SUPPORT LUCKY JUNIOR

Rispondi