Amarcord, Mister Buono (2010): “Quest’anno si vince”

Si attende la diffusione del calendario, e Buono carica l’ambiente: «Quest’anno si vince».

di Bonimba

Roma, 8 set. 2010 – Ci siamo. O quasi. Il nuovo campionato è alle porte, e mai come quest’anno dalla stagione calcistica ci si aspetta tanto. Giovanni Buono, del resto, non l’ha mai nascosto e anzi l’ha ripetuto in più occasioni: «Quest’anno si vince». Le parole dello stesso allenatore sono la garanzia di ciò che può venire dal campionato prossimo al via. «L’anno scorso ho detto che saremmo arrivati a 30 punti e 30 punti sono stati: non uno di più, non uno di meno». Si lavora, quindi, con obiettivi a lungo raggio e ambizioni da primi della classe. Del resto il campionato passato permette di guardare con ottimismo al terza categoria 2010/2011, nonostante una classifica finale poco lusinghiera per un campionato comunque più che positivo. Ma quello appartiene ormai già al passato, adesso si guarda al presente e soprattutto al futuro. La Lucky Junior ha preso ad allenarsi, inaugurando di fatto la nuova stagione. Buono non vuole alibi: «Quest’anno si gioca per vincere». Ma la presidenza lo sa? Il salto di categoria rientra effettivamente nei piani della rinnovata società? Da via Mameli nessuna dichiarazione. Si lavora nel silenzio, lontano dai riflettori e alla larga dalla stampa. Una strategia ben chiara per evitare di creare climi e pressioni che possano turbare l’intero ambiente giallo-blù. Come a voler dire: lasciateci lavorare, i conti li faremo alla fine. Con la riserva di esprimersi durante. Intanto si attende che venga reso noto il calendario della nuova stagione. Se la griglia sarà la stessa dello scorso anno, favorite sembrano essere Atletico Lariano, Sporting Genzano, Luiss e Sporting Club Segni, tutte squadre ad aver sfondato “quota 40 punti” lo scorso campionato, ma sopratutto le formazioni piazzatesi a ridosso delle tre finite in zona promozione. Con queste formazioni lo scorso anno la Lucky Junior raccolse complessivamente 4 punti, frutto di 1 vittoria, 1 pareggio e 6 sconfitte (doppia sconfitta con Luiss, Sporting Genzano, sconfitta e vittoria con Atletico Lariano e sconfitta e pareggio con Sporting club Segni). Insomma, l’anno scorso gli uomini di Buono sono venuti a mancare negli scontri diretti. La nuova Lucky Junior, se vuole vincere come chiede il coach, dovrà quindi essere più competitiva e in grado di fare punti nei momenti decisivi. Serviranno gioco, risultati e continuità. Ma soprattutto mentalità. E in questo i giallo-blù sono chiamati a dimostrare di aver raggiunto maturità. A tempo e campo la sentenza.


 

Rispondi