Dieci figli d’arte pronti per il calcio che conta (o forse no)

Più o meno talentuosi, giovani e soprattutto figli di calciatori leggendari. Dieci figli d’arte pronti per la ribalta…o forse no.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  1. Rivaldinho o Rivaldo Junior. Figlio della leggenda della nazionale brasiliana e del Barcellona, esattamente come il padre è un attaccante. Ha giocato nel Mogi Mirim (squadra presieduta dal papà) e nel Boa Vista.
  2. Filippo Mancini. Come suo padre, può giocare da seconda punta o da trquartista. Ha seguito le orme di Roberto all’Inter (durante la sua prima esperienza) e al Manchester City. Passato anche per la Virtus Entella, da qualche tempo se ne sono perse le tracce.
  3.  Mattehus Oliveira. Di lui si diceva un gran bene, tanto da attirare l’attenzione della Juventus. Suo padre Roberto Gama de Oliveira ‘Bebeto’, sarà senz’altro felice del suo ragazzo, che attualmente gioca con il Estoril Praia in prestito dal Flamengo ed è nel giro della Seleçao under 20.
  4. Brooklyn Beckham. E’ ancora giovane, ma non sembra avere lo stesso talento del padre David. Passato nei settori giovanili dell’Arsenal e di altri club inglesi, ha seguito il padre nella sua avventure con i L.A. Galaxy.
  5. Christian Maldini. Nipote di Cesare e figlio di Paolo, è cresciuto nelle giovanili del Milan. Ha diciannove anni, e su di lui pesa il confronto con il padre. Su di lui, Brocchi (allenatore delle giovanili del club rossonero) disse: “Il pericolo è aspettarsi che il figlio abbia le stesse caratteristiche del padre”.
  6. Enzo Zidane. Con Zinedine sulla panchina del Real, Enzo ha già preso ad allenarsi con la prima squadra dei blancos. I ben informati dicono che c’è da aspettarsi anche un debutto, a breve.
  7. Giovanni Simeone. A differenza di papà Diego, non gioca a centrocampo ma in attacco. Ha esordito nella massima serie argentina con il River Plate e attualmente milita nel Banfield. Già nazionale under venti.
  8. Jorge Gonzales. E’ il maggiore dei figli di Raul Gonzals Blanco. Ha lasciato la Spagna quando il padre si è trasferito dal real allo Schalke. In passato ha giocato con le giovanili del Fortuna Dusseldorf per poi seguire Raul negli Stati Uniti.
  9. Justin Kluivert. Sta semplicemente incantando i tifosi olandesi con una serie di ottime prestazioni nelle giovanili dell’Ajax.
  10. Andreas Laudrup. Con i suoi 26 anni è il più anziano della compagnia, ma può vantare di discendere da una prestigiosissima stirpe di calciatori. Come nella migliore delle saghe nordiche, Andreas è figlio di Michel (ex nazionale danese, Real Madrid, Barcellona e Ajax), nipote di Brian (fratello del padre, ex nazionale e Fiorentina), nipote di Finn (nonno, ex nazionale) e fratello di Mads.

 

Rispondi